Indennità per le persone messe in quarantena

Quali condizioni devo adempiere?

Ha diritto all’indennità se si trova in quarantena su prescrizione medica o su ordine di un’autorità, poiché ha avuto contatti con persone effettivamente o potenzialmente contagiate dal coronavirus, e deve interrompere la Sua attività lucrativa. Deve inoltre:

  • essere obbligatoriamente assicurato/a all’AVS (il che implica il domicilio o l’esercizio di un’attività lucrativa in Svizzera); e
  • esercitare un’attività lucrativa salariata o indipendente.

La quarantena va comprovata mediante un’attestazione medica o l’ingiunzione dell’autorità.

Se è malato/a o il Suo datore di lavoro l’ha messa in congedo in quanto appartenente al gruppo a rischio, non ha diritto all’indennità, poiché in tali casi il datore di lavoro è tenuto a continuare a versarle il salario.

Non ha diritto all’indennità, se riceve un semplice allarme dell’app e si mette in quarantena di Sua iniziativa. Per avervi diritto, deve essere imperativamente messo/a in quarantena su prescrizione medica o su ordine di un’autorità.

Quando inizia il diritto all’indennità?

Il diritto inizia il giorno in cui sono adempiute tutte le condizioni di diritto. Non è previsto alcun termine d’attesa.

Quando cessa il diritto all’indennità?

Il diritto cessa al termine della quarantena, ma al più tardi dopo il versamento di dieci indennità giornaliere. Se successivamente viene ordinata una nuova quarantena, può nascere un nuovo diritto ad al massimo dieci indennità giornaliere. Il diritto si estingue però in ogni caso al più tardi il 31 dicembre 2021.

Se il Suo datore di lavoro continua a versarle il salario, la cassa di compensazione può versare l’indennità direttamente a lui.